Nel novembre del 2017, quando è stato avviato il cantiere in Via Del Commissario a Padova, prendeva forma un ambizioso progetto di riqualificazione e rigenerazione urbana, pensato e realizzato da Fondazione La Casa onlus e dalla Cooperativa Città So.la.re. e dal Fondo Veneto Casa, sottoscritto da Gruppo Cassa depositi e prestiti (attraverso il Fondo Investimenti per l’Abitare), Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo, Regione Veneto, Banca Intesa e Fondazione Venezia e gestito da Investire Sgr SpA. “Qui a Padova sta cambiando qualcosa” era l’obiettivo dichiarato e l’intento esplicitato. Ma è veramente andata così? Il cantiere è terminato e gli appartamenti affittati, ma anche i servizi che accompagnano il vero concetto di housing sociale hanno preso una loro forma ed un loro posto. A onor del vero, l’anno nefasto dell’inizio pandemia ha rallentato i lavori e le aperture, ma non minato le intenzioni. Qui Padova dà la casa a 92 famiglie, ospita mediamente un centinaio di persone di passaggio in città, offre sale comunitarie, il poliambulatorio San Luca, il centro diurno per anziani e minori Sine Die, la palestra Q10. E’ sede della Fondazione La Casa onlus, delle cooperative Città Solare e Nemesi, del Caaffabi, dell’associazione Linfa, dell’associazione Libertas, degli studi associati di psicologi e servizi alla persona e del Ristorante Qui Mangio. Il 26 marzo ricade l’anniversario della costituzione di Fondazione La Casa onlus. La fondazione fu costituita per contrastare il disagio abitativo e sviluppare l’integrazione delle persone nella comunità. E’ significativo come in questo stesso giorno, ma a distanza di 21 anni, il complesso Qui Padova sarà sede di sede di tre eventi distinti e significativi che ben rappresentano il concetto di Welfare innovativo che deriva da interventi di housing sociale.

1. Qui Padova sarà oggetto della visita di istruzione per il Master in Direzione, coordinamento e management dei servizi sociali, socio-assistenziali e sociosanitari dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il Master è rivolto agli assistenti sociali professionisti che intendono operare nelle organizzazioni pubbliche, del privato e del privato sociale nel ruolo/funzione di dirigente, manager e coordinatore dei servizi sociali e socio-sanitari, in particolare all’interno di Aziende ULSS, nel Terzo Settore, nei centri servizi e RSA, nella associazioni di volontariato e in attività private.

2. Nella Sala Polivalente di Casa a Colori invece si terrà l’evento conclusivo del progetto OHANA – In famiglia nessuno è solo – , promosso dal CNCA – Coordinamento Nazionale Comunita’ Di Accoglienza, che vede la collaborazione di 21 partner nazionali e locali, ed è realizzata nelle seguenti regioni: Sicilia, Puglia, Lazio, Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia. Il progetto ha l’obiettivo di promuovere l’affido familiare di minori stranieri non accompagnati accolti nelle strutture di seconda accoglienza.

3. Nella sala comunitaria Qui Abito e nella piazzetta esterna, in collaborazione con l’associazione culturale Xena si terrà il free market e swap party. L’evento, aperto a tutti, è una grande occasione per rimettere in circolo ciò che non usiamo più, per scoprire piccoli tesori salvabili come libri, scarpe e accessori e per favorire l’economia del dono e promuovere scelte più sostenibili nell’acquisto e di contrasto alla moda usa e getta, ma soprattutto è un’occasione di incontro tra le persone che genera il cambiamento che vogliamo.